La vita è una farsa

un omaggio al teatro napoletano di Mariano Burgada
(2008)

 

Un omaggio al

                                 Teatro Napoletano

          Il gruppo teatrale dell' Associazione per la Promozione dello Spettacolo  "Matilde Serao" ha voluto fare omaggio alla grande tradizione teatrale e musicale napoletana rivisitando liberamente e con  ironia alcuni passi più significativi del teatro popolare, quel teatro farsesco sempre impregnato dell’amara presenza della miseria nella quale è da sempre vissuto il popolo napoletano, con il problema della fame e la tentazione di cadere nella pratica della illegalità.
Il nostro protagonista è un capocomico, splendidamente impersonato da un attore di grande esperienza e di irresistibile verve comica come Antonio Florio, alle prese con l’allestimento di un improbabile spettacolo di successo, con un impresario teatrale imbroglione ed una moglie che lo sopporta a malapena interpretata da un'attrice di grande bravura come Maria Pinto. Sfilano così su questo palcoscenico numerosi personaggi che mantengono vivi gli archetipi di un teatro che si perde nella notte dei tempi con le farse atellane e che si fonde con un popolo cosi antico e così martoriato da dominazioni e sfruttamento.
Un esempio, questo, di teatro antico e moderno, dove la modernità va individuata in una forma spontanea di metateatro.

 

 

 

Return


© Mariano Burgada 2006               Webmaster: mariano@teatroburgada.it