Masaniello

di Porta-Pugliese

(1997)

 

Video

Il tuo browser non supporta l'ActiveX di Media Player

Il secolo di Masaniello è ricco di spunti per una riflessione sull' etàcontemporanea, esso offre la possibilità di letture di ampio respiro e di riflessione su problemi fondamentali per la comprensione del presente: tensione sociale, mancanza di lavoro, oppressione fiscale, presenza cospicua di un popolo che politicamente assume due atteggiamenti, ribellismo e servilismo. Tommaso Aniello d' Arnalfi, popolano pescivendolo, si ribella, capeggia una rivolta popolare, conosce giorni di lotte che paga poi con la morte. Il lavoro ci porta a riflettere sulla condizione attuale: ogni giorno ci sono tanti Masaniello che si ribellano per le difficoltà che incontrano nel vedersi riconoscere anche il più elementare dei diritti umani.
Il cast, numeroso e ben assortito con trentasei attori in scena, si è avvalso degli splendidi costumi di Simona Rubei e Pasqualina Caiazzo, realizzati da M.Rosaria Esposito e Maria Improta. La musiche e i canti originali, sono state ideate da Mariano Burgada ed eseguite dal gruppo capeggiato da Marco Muliere. Un Masaniello nervoso e di carattere, interpretato da un ottimo Giorgio Patanella, ci commuove e ci fa ridere mentre i personaggi che gli ruotano intorno sono tutti ben delineati come il perfido don Genoino (Marco Pesacane), il forte Carrese (Enrico Panetta), il fido Vitale (Marco Sarnataro), il duca di Maddaloni (Andrea Melucci) e Fabiana Veloce, Peppe Rollo, Leo Pergamo, Peppe Rollo, Floriana Zucaro, Serena Ippolito, Cristina Esposito, Valeria Vacca.
 

 

 
     

Return


© Mariano Burgada 2006               Webmaster: mariano@teatroburgada.it