Quanti guai per campa'

Commedia brillante in due parti di
Mariano Burgada
(2008)

Questo lavoro vuole essere uno spaccato di vita quotidiana di una famiglia come tante, alle prese con lo stress provocato da una società consumistica capace di coinvolgere tutti i componenti tranne uno, il vecchio capofamiglia, che mantiene la sua saggia lucidità, con una vena di umorismo che sdrammatizza situazioni difficili e contribuisce a rinsaldare quei rapporti umani che portano allo sfaldamento della famiglia. Vengono delineate le varie tipologie di personaggi, espressioni di problematiche quotidiane che ritroviamo nelle nostre case, creando situazioni paradossali che sfociano in una comicità a volte amara.
L'umorismo, mai volgare, anche quando si coniuga con momenti di riflessione più intensi, non rende mai il lavoro pesante. Il finale a sorpresa rompe con la tradizione dell' "happy end" che non sollecita la riflessione. E' bene parlare anche dei problemi che stiamo vivendo; così l'arte si riappropria di quella funzione civile che ha sempre.avuto.

 

 

 

 

Return