La Gnoccolara

libero adattamento di Mariano Burgada da Pietro Trinchera

                                     (2005)                                           

 

Video

Il tuo browser non supporta l'ActiveX di Media Player

 

 

La commedia di Pietro Trinchera, "La gnoccolara", ovvero "Li nammurate scorcogliate", è la commedia più francamente popolare, con la sua furbizia graffiante e l'ostentata ipocrisia, espressione di una società nella quale i personaggi sono forse i tanti trinchera: il letterato escluso dal cosmopolitismo, l'autore desideroso di scrivere, l'uomo deciso a denunciare un sistema che favorisce i ricchi e i nobili, lasciando la popolazione nell'indigenza e costretta a vivere di espedienti.
Rappresenta quindi uno spaccato di quella società settecentesca, nella quale la gran parte della gente era impegnata nella lotta giornaliera per la sopravvivenza con una galleria di personaggi che caratterizzano i difetti, più che i pregi di una popolazione veramente variegata.
Un allestimento veramente impegnativo, curato nei particolari grazie al lavoro di ricerca di Livia Pastore che ha disegnato i costumi e le scene con l'aiuto di Francesca Pastore. Splendida la realizzazione del gruppo di costumiste sotto la guida ormai esperta di Alessia Sarnelli. Bene in carattere Dario Natella, burbero opportunista con Nunzia Colucci, bisbetica e furba: una coppia veramente esilarante. Andrea Colonna ha interpretato con naturale spontaneità il ruolo del pedante saccente, mentre la bella gnoccolara, Maria Vittoria Ferrara ha visto ruotare intorno a se i numerosi e divertenti corteggiatori.
 

 

 

REReturn


© Mariano Burgada 2006               Webmaster: mariano@teatroburgada.it